ICS A. Rizzoli - navigazione veloce.
menu principale | colonna di navigazione a sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione a destra | piè di pagina

menu principale

contenuto principale

Esperienze didattiche scuola secondaria

Lettere degli studenti sui temi della Shoà (scuola secondaria)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte.

Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità. Lettera a Isabel (Sara Caserini classe 2B):

Torneo di calcio classi terze scuola secondaria

Martedì 3 maggio 2016 si è disputato il tradizionale Torneo di calcio tra gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sul campo esterno della scuola di via Varese.

Il torneo è stato organizzato dalla prof.ssa Carla D'Uva e dal prof. Claudio Travaini.

Classi terze scuola secondaria Leggi tutto »

Uscita didattica al Corriere della sera - classe 2^E scuola sec.

Di Martina Giambattista classe 2^E scuola sec. primo grado "A. Rizzoli".
Mercoledì 9 marzo 2016 noi ragazzi delle sezioni A e E della scuola Angelo Rizzoli siamo andati a visitare la redazione del Corriere della sera a Milano.

Classi seconde al Corriere della sera
(Articolo pubblicato su Settegiorni)

La mattina del giorno dell'uscita ci siamo recati a scuola alle ore 7.30, in modo da arrivare al Corriere per le ore 9.15, anche se siamo arrivati alla sede con anticipo. Leggi tutto »

Uscita didattica al Corriere della sera - classe 2^A scuola sec.

Di Gianluigi Raschi (Classe seconda A - scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):
Ieri, 9 marzo, le classi II A e II E dell'Istituto "Rizzoli" di Pregnana Milanese, hanno fatto visita alla sede del "Corriere della Sera" di Milano e alla chiesa di S.Maria Incoronata.

Classi seconde al Corriere della sera
(Articolo pubblicato su Settegiorni)

Dopo aver preso il pullman, la II A, prima di raggiungere la sede del "Corriere", è andata a visitare la chiesa, nella quale venivano sepolti
i corpi dei nobili, ricca di preziosi affreschi. Nell'età comunale esisteva solamente la parte sinistra della chiesa, nel 1460 ne fu fatta costruire una seconda del tutto identica alla prima da Bianca Maria Visconti, moglie di Francesco Sforza. Leggi tutto »

Spettacolo Body percussion classi terze

Body percussion terze 01
Sabato 19 marzo 2016, presso l'Auditorium di via Varese 3, gli alunni delle classi terze sella scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" si sono splendidamente esibiti nello spettacolo di Body percussion sotto la guida dell'esperto Giuseppe Presti e della prof.ssa Nicoletta Romanelli.
Un sentito ringraziamento a tutti coloro che sono intervenuti e, in particolare, al Comitato Genitori.
Body percussion terze 02
Body percussion terze 03
Body percussion terze 04 Leggi tutto »

Conclusione progetto "Diamoci una regolata"

Diamoci una regolata 1
Sabato pomeriggio 19 marzo 2016, presso il parco di via Gallarate di Pregnana Milanese, si è concluso il progetto "Diamoci una regolata" che ha coinvolto attivamente gli alunni delle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli".
Alla presenza del sindaco Maestroni, dell'assessore Degani, della prof.ssa Ricci, referente del progetto per la scuola media, e delle altre autorità e insegnanti, sono stati presentati i lavori realizzati dagli alunni delle classi prime e seconde sotto la guida degli esperti della cooperativa GP2.


(Articolo pubblicato su Settegiorni)

Diamoci una regolata 2
Diamoci una regolata 3 Leggi tutto »

Spettacolo Body percussion classi terze

Sabato 19 marzo 2016, presso l'Auditorium di via Varese 3, alle ore 11.00 ci sarà lo spettacolo di Body percussion delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.
Tutti i genitori e docenti sono invitati.

Lezione di Body percussion per i genitori classi prime

Giovedì 17 marzo 2016 in Auditorium di via Varese, 3 ci sarà la lezione aperta di Body percussion per i genitori delle classi prime della scuola sec. di primo grado.
Anche gli insegnanti sono invitati a partecipare.
Calendario:

  • Classe prima E: dalle ore 8.00 alle ore 9.00
  • Classe prima D: dalle ore 9.00 alle ore 9.50
  • Classe prima C: dalle ore 10.00 alle ore 10.50
  • Classe prima B: dalle ore 11.00 alle ore 11.45
  • Classe prima A: dalle ore 11.45 alle ore 12.30

Lettera a Isabel (Sara Caserini classe 2B)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Sara Caserini (classe 2^B scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

Rho, 2 febbraio 2016

Buongiorno cara Isabel,
ti scrivo perché ho appena celebrato con la mia classe la giornata della Memoria e volevo condividere con te i miei sentimenti e le mie emozioni a riguardo.
Devi sapere che il 27 gennaio è una data che nella mia scuola non è passata inosservata, anzi, con le nostre professoresse abbiamo molto discusso sull'argomento.
In classe, infatti, le nostre Insegnanti ci hanno fatto leggere un romanzo epistolare, intitolato "Destinatario sconosciuto" in cui si parla dell'antisemitismo e di due amici, uno dei quali subisce un vero e proprio "lavaggio del cervello", perché cambia totalmente opinione sugli Ebrei. Leggi tutto »

Lettera a Joshua (Edoardo Doldi classe 2B)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Edoardo Doldi (classe 2^B scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

Joshua Brigadoi
Via Fiamme Gialle, 16
38037 Predazzo TN

Vanzago, 26 febbraio 2016
Caro Joshua,
come stai? Spero bene. Ti chiederai perché ho deciso di scriverti una lettera e immagino il tuo stupore nel riceverla.
Effettivamente non mi capita spesso di scrivere una lettera, di solito mando un messaggio su Whatsapp. Però ho deciso di scriverti perché in questo ultimo mese ti ho pensato spesso, ho pensato ai tanti momenti trascorsi a giocare insieme, alle nostre belle partite a pallone, alle nostre bevute alla fontana del paese, alle nostre chiacchierate. Leggi tutto »

Lettera a Francesco (Tommaso Dordoni classe 2B)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Tommaso Dordoni (classe 2^B scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

1 marzo 2016

Caro Francesco,
oggi è il tuo nono compleanno e ho deciso di spedirti una lettera di auguri, che sia anche un messaggio per farti crescere in un mondo migliore, un mondo dove tutti sono uguali e nessuno venga discriminato per le sue idee o per come è. Proprio per questo motivo ho deciso di raccontarti un episodio storico molto importante per la storia dell’umanità.
Poco tempo fa c’è stata la ricorrenza della giornata della memoria, il 27 gennaio. Infatti fu proprio il 27 gennaio 1945 che i russi liberarono gli ebrei dal campo di sterminio di Auschwitz, dopo anni di persecuzione. A scuola abbiamo parlato e ci siamo confrontati sugli articoli legislativi legati a questa giornata e all’importanza di ricordare questo momento. In Italia è obbligatorio festeggiare il 27 gennaio da quando è stata istituita la legge 211 nel 20 luglio del 2000 il cui articolo 1 definisce le finalità di questa giornata, per ricordare cioè proprio la Shoa e le leggi razziali. Sicuramente ti starai chiedendo cosa sono le leggi razziali. In Italia le leggi razziali entrarono in vigore nel 1938 stabilendo l’inferiorità degli ebrei rispetto ai tedeschi. Da allora seguirono molte altre leggi che impedivano agli ebrei di vivere una vita normale; due leggi in particolare mi hanno colpito: la prima è legata al fatto che gli ebrei non avessero l’opportunità come gli altri di andare a scuola e la seconda è che potevano sposarsi solo tra loro, con altra gente ebrea. Leggi tutto »

Lettera a Peter (Thomas Quaini classe 2D)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Thomas Quaini (classe 2^D scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

Rho, 28 febbraio 2016

Caro Peter,
come stai? Spero bene ora.
Volevo scriverti da tempo, ma rimandavo sempre per qualche motivo, che solo ora capisco, essere futile.
Da poco è passato il 27 gennaio, data di abbattimento dei cancelli di Auschwitz, riconosciuta dalla nostra Repubblica Italiana come Giorno della Memoria, per ricordare la Shoah del popolo ebraico, le leggi razziali, la deportazione, la morte e le persone che a rischio della propria vita hanno salvato altre vite.
Sai, a scuola, abbiamo parlato tanto dell’olocausto, di quanto sia importante conoscere e sapere quanto è successo allora, affinché simili eventi non possano mai più accadere.
Tu sai benissimo di cosa sto parlando. Tutto questo mi ha portato a riflettere e a decidermi a scriverti questa lettera per dirti quanto mi dispiace. Leggi tutto »

Lettera a Yasmin (Giorgia Cattaneo classe 2D)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Giorgia Cattaneo (classe 2^D scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

Perché la memoria del male non riesce a cambiare l’umanità? (Primo Levi).

27 gennaio 2016
Cara Yasmin,
in questi giorni abbiamo affrontato a scuola la tematica della “memoria” e ricamato discorsi al fine di ricordare la Shoah, un termine che letteralmente significa “catastrofe” e indica lo sterminio del popolo ebraico avvenuto negli anni della Seconda Guerra Mondiale. Così ci vengono proposte diverse attività, proprio “per non dimenticare”, per lasciare spazio ad un futuro migliore. Eppure ci sono momenti nei quali davvero mi pongo il dubbio dell’esistenza di un metodo concreto, che in qualche modo riesca ad annientare la stupidità umana. Siamo tutti un po’ dei chiodi impassibili, pronti a condividere manifesti che portano la scritta “Per non dimenticare”, un po’ meno preparati a dedicare anche solo qualche minuto della nostra esistenza ad immaginare che cosa succede là fuori, oltre i confini del nostro Stato o del nostro Continente. “Perché la memoria del male non riesce a cambiare l’umanità? A che serve la memoria?”, cita Primo Levi. Leggi tutto »

Lettera a Emma (Desirée Marafioti classe 2D)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Desirée Marafioti (classe 2^D scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

Per Emma...
27 febbraio 2016

Cara sorellina,

un po'di giorni fa, mentre studiavo nella mia cameretta, mi hai sentita parlare di Shoah. Subito mi hai chiesto il significato di questa "strana" parola che hai sentito per la prima volta. In quel momento non ho saputo risponderti, perchè non trovavo le parole giuste per spiegare ad una piccola bambina di sei anni un argomento così grande. Ma ci ho riflettuto molto e mi sembra giusto darti una risposta.. Leggi tutto »

Lettera a Marty (Benedetta Stefanini classe 2D)

Al fine di valorizzare il lavoro svolto da alcuni alunni delle classi 2^D e 2^B della scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli" sulla Giornata della Memoria, pubbliciamo sul sito web della scuola alcune loro produzioni scritte. Si tratta di lettere elaborate a seguito di un approfondimento sui temi della Shoah, che si è svolto grazie alla lettura del romanzo epistolare "Destinatario sconosciuto" di K. Taylor, di altri documenti scritti e visivi, e alla partecipazione allo spettacolo teatrale "L'ultimo viaggio". Immaginando di condividere con un destinatario da loro scelto le riflessioni e i sentimenti suscitati dal lavoro svolto in classe, i ragazzi hanno scritto delle lettere che dimostrano particolare sensibilità.

Di Benedetta Stefanini (classe 2^D scuola secondaria di primo grado "A. Rizzoli"):

27/02/16
Cara Marty,
come stai? Io sto bene e non vedo l’ora di venire a trovarti e di passare qualche giorno con te. In questo periodo sono molto occupata con la scuola: anche se il secondo quadrimestre è appena iniziato, abbiamo già molto da fare. La scorsa settimana ho terminato un lavoro di gruppo su Giovanni Falcone e ora sto preparandone un altro sulla penisola Iberica. Sono due argomenti che mi piacciono molto: il primo perché si collega alla storia moderna del nostro paese e il secondo perché, come tu sai, a me piace molto la Spagna. Qualche settimana fa abbiamo anche svolto un lavoro molto interessante sulla giornata della memoria, dopo aver letto un libro che mi ha profondamente colpita, “Destinatario sconosciuto” di Kressmann Taylor, una scrittrice americana di origine tedesca. Partendo da questa lettura abbiamo parlato della giornata della memoria che si è celebrata, come ogni anno, il 27 gennaio. Leggi tutto »


colonna sinistra

colonna destra

piè di pagina