Giacomo Puccini, navigazione veloce.
menu orizzontale testata | colonna di navigazione di sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione di destra | piè di pagina

colonna sinistra

contenuto principale

Registri Vocali Femminili

Soprano:
In musica, il termine soprano designa sia la più acuta delle voci femminili, sia la cantante che la possiede, sia il suo registro peculiare. L'estensione tipica della voce di soprano è di due ottave, dal do centrale al do sovracuto , tuttavia varia ampiamente a seconda della tipologia.
Il termine è riferito anche alle voci bianche, ossia alle voci dei bambini dalla nascita alla pre-adolescenza, quando ancora non è subentrato lo sviluppo fisico e il conseguente mutamento della voce; tutti i bambini, indipendentemente dal sesso, sono dunque dei soprani.

Mezzosoprano:
L'estensione tipica della voce di mezzosoprano è di oltre due ottave, dal la grave al si bemolle acuto, tuttavia in casi eccezionali può giungere al do sovracuto.

Contralto:
In musica, il termine contralto designa sia la più grave delle voci femminili, sia la cantante che la possiede, sia il suo registro peculiare. L'estensione della voce di contralto è di due ottave, dal sol grave al sol acuto, tuttavia in alcuni casi può scendere al fa e salire al la.

Vari tipi di soprano:

Soprano di Coloritura:
Un soprano di coloritura è un soprano che si distingue per la capacità tecnica di eseguire una serie di ornamenti virtuosistici su una parola o su una sillaba utilizzando al massimo l'agilità vocale. Voce tonda e calda ma capace di veloci vocalizzi di coloratura. Molti ruoli del primo Ottocento erano scritti per questo tipo di voce.

Soprano Lirico:
Nel canto, la locuzione soprano lirico designa un soprano specializzato sia nel canto elegiaco sia in quello di forza.
Questa tipologia di soprano fu individuata con la produzione matura verdiana, quando il compositore sentì la necessità di affidare alle protagoniste delle sue opere una vocalità morbida e cangiante per sottolinearne il pathos lirico, ma al tempo stesso inserì passaggi che richiedevano una maggiore sonorità per risaltare la tensione drammatica.
A questo tipo di soprano sono infatti affidati ruoli di donne ingenue o compassionevoli, tipici del soprano lirico, ma che a tratti necessitano di una maggiore potenza di emissione, acquisendo in tal modo una caratterizzazione drammatica.

Soprano Drammatico:
La voce del soprano drammatico è caratterizzata da timbro scuro, ricchezza, pienezza, intenso volume e buona tenuta nel registro grave; spesso (ma non sempre) il maggior spessore delle corde vocali, grazie al quale è prodotto il caratteristico volume stentoreo, compromette la flessibilità e l’agilità della voce stessa.


colonna destra