Giacomo Puccini, navigazione veloce.
menu orizzontale testata | colonna di navigazione di sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione di destra | piè di pagina

colonna sinistra

contenuto principale

La ristrutturazione del Teatro "La Scala"

Tra il 2002 e il 2004 la Scala è stato oggetto di una radicale ristrutturazione, allo stesso modo in cui si era intervenuti anche sui grandi teatri europei come L'Opera di Parigi e il Covent Garden di Londra.
Questa ha portato ad aggiungere una torre scenica di dimensioni anche maggiori, e (a lato) una struttura a pianta ovale.
Il progetto è stato dell'architetto svizzero Mario Botta.
Questa ristrutturazione è stata effettuata in un tempo record per essere un' opera pubblica, senza le lungaggini che hanno caratterizzato la ricostruzione ad esempio della Fenice di Venezia o la storia drammatica del teatro lirico di Palermo; ma non è stata priva di polemiche, che hanno riguardato in primo luogo l'impatto estetico della torre scenica e della "torre" a pianta ovale.
Ci si è chiesti poi se il palcoscenico di dimensioni così grandi fosse davvero necessario o anche solo utile
.

Lo Spaccato della Scala
Lo spaccato della Scala attuale


colonna destra