Le Pietà di Michelangelo - Commento

Pietà Palestrina di Michelangelo

Michelangelo tornò a più riprese a lavorare intorno al soggetto Pietà. Oltre alla prima, conservata a S. Pietro abbiamo, per ordine di tempo quella di Palestrina poi quella del Duomo di Firenze e da ultima la Rondanini.

Ogni volta si avverte lo sforzo dell'artista di mettere a fuoco ed approfondire la riflessione sul tema del dolore e della morte, ma è solo nella sua ultima opera davvero ispirata, dove il maestro sembra farsi da parte per lasciare completamente alla luce il compito di plasmare il marmo (dimostrando così il vertice raggiunto nella sua ricerca tecnica ed espressiva), che Michelangelo riesce a trasmettere il messaggio di salvezza contenuto nella fede cristiana: nascita, vita, morte e resurrezione di Cristo.

Le quattro opere sono la testimonianza di un percorso di ricerca che l'artista compie nel tentativo di trovare un senso della vita terrena, in previsione di quella futura.

Le Pietà di Michelangelo
Titolo dell'opera Anno Materiale Stato di Completezza Attuale locazione
 
Pietà Vaticana 1498 - 1499 Marmo Finito Basilica di San Pietro, Vaticano Roma
 
Pietà di Firenze 1547 - 1555 Marmo Non finito Museo dell'Opera del Duomo, Firenze
Pietà Rondanini 1555 - 1564 Marmo Non finito Civiche Raccolte d'Arte del Castello Sforzesco di Milano
Pietà di Palestrina Forse 1555 Marmo Non finito Accademia di Firenze, Palazzo Strozzi