Genesi

Adamo riceve la vita dalla mano di Dio - Commento

Genesi: Creazione di Adamo

Michelangelo nella creazione di Adamo raffigura Dio Padre che solca i cieli, circondato dai suoi angeli, come una meteora. Adamo, con il corpo muscoloso ma armonico di una scultura classica, riceve la vita e il movimento dal tocco divino.

Il primo uomo guarda il Creatore con un'espressione di meraviglia e di obbedienza.

Nelle mani, centro visivo e simbolico della scena, Michelangelo rivela tutta la sua abilità nel ricreare le forme del corpo, avendo come modello la scultura antica.

La creazione dell'uomo

Genesi: Creazione di Adamo

Dal libro della Genesi 1,26-27

[26] E Dio disse: "Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra".

[27] Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.

Sacrificio di Noè

Genesi: Sacrificio di Noè

Dal libro della Genesi, cap. 8,15-20

[15] Dio ordinò a Noè:

[16] "Esci dall'arca tu e tua moglie, i tuoi figli e le mogli dei tuoi figli con te.

[17] Tutti gli animali d'ogni specie che hai con te, uccelli, bestiame e tutti i rettili che strisciano sulla terra, falli uscire con te, perché possano diffondersi sulla terra, siano fecondi e si moltiplichino su di essa".

[18] Noè uscì con i figli, la moglie e le mogli dei figli.

Il Diluvio Universale

Genesi: Diluvio universale

Dal libro della Genesi 8, 1-14

[1] Dio si ricordò di Noè, di tutte le fiere e di tutti gli animali domestici che erano con lui nell'arca. Dio fece passare un vento sulla terra e le acque si abbassarono.

[2] Le fonti dell'abisso e le cateratte del cielo furono chiuse e fu trattenuta la pioggia dal cielo;

[3] le acque andarono via via ritirandosi dalla terra e calarono dopo centocinquanta giorni.

[4] Nel settimo mese, il diciasette del mese, l'arca si posò sui monti dell'Araràt.

La cacciata dal paradiso terrestre

Genesi: Cacciata dal Paradiso

Dal libro della Genesi 3, 22-24

[22] Il Signore Dio disse allora: "Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!".

[23] Il Signore Dio lo scacciò dal giardino di Eden, perché lavorasse il suolo da dove era stato tratto.

[24] Scacciò l'uomo e pose ad oriente del giardino di Eden i cherubini e la fiamma della spada folgorante, per custodire la via all'albero della vita.

La creazione dell'uomo

Genesi: Creazione del uomo - mano di Dio e di Adamo

Dal libro della Genesi capitolo 2,4b-25

[4b]Quando il Signore Dio fece la terra e il cielo,

[5] nessun cespuglio campestre era sulla terra, nessuna erba campestre era spuntata - perché il Signore Dio non aveva fatto piovere sulla terra e nessuno lavorava il suolo

[6] e faceva salire dalla terra l'acqua dei canali per irrigare tutto il suolo -;

[7] allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.

La creazione di Eva dalla costola di Adamo

Genesi: Creazione della donna

Dal libro della Genesi 2,18-25

[18] Poi il Signore Dio disse: "Non è bene che l'uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile".

[19] Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di bestie selvatiche e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo, per vedere come li avrebbe chiamati: in qualunque modo l'uomo avesse chiamato ognuno degli esseri viventi, quello doveva essere il suo nome.

Il peccato originale

Genesi: Peccato originale e cacciata dal paradiso terrestre

Dal libro Genesi 3,1-13

[1] Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: "È vero che Dio ha detto: Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?".

[2] Rispose la donna al serpente: "Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare,

[3] ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete".

[4] Ma il serpente disse alla donna: "Non morirete affatto!

La creazione delle piante e degli gli astri

Genesi: Creazione del sole, della luna e delle piante

Dal libro della Genesi 1,11-19

[11] E Dio disse: "La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie". E così avvenne:

[12] la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona.

[13] E fu sera e fu mattina: terzo giorno.

Separazione della luce dalle tenebre

Genesi: Separazione della luce dalle tenebre

Dal libro della Genesi 1,1-5

[1] In principio Dio creò il cielo e la terra.

[2] Ora la terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.

[3] Dio disse: "Sia la luce!". E la luce fu.

[4] Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre

[5] e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.

Condividi contenuti