Galeotto fu Giotto, navigazione veloce.
menu orizzontale testata | colonna di navigazione di sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione di destra | piè di pagina

colonna sinistra

contenuto principale

Farinata storyboard

Il Canto X dell'Inferno lo presentiamo attraverso un nostro storyboard e il video e le parole del Dr. Raffo.

1-2-3.

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Dante segue Virgilio tra le tombe degli Epicurei.

Come? Angolazione obliqua dal basso, campo lungo.

Voce off: Ora sen va per un secreto calle, tra l'muro de la terra e li martiri, lo mio maestro, e io dopo le spalle.

4-5-6-7-8-9

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Dante interroga Virgilio sul perchè tutte le tombe sono vuote e non ci sia nessuna guardia.

Come? Piano americano sui due poeti.

Battute: "O virtù somma, che per li empi giri
mi volvi", cominciai, "com'a te piace, parlami, e sodisfammi a' miei disiri. La gente che per li sepolcri giace potrebbesi veder? già son levati
tutt'i coperchi, e nessun guardia face".

10-11-12.
Chi?= Virgilio e Dante

Che cosa? Virgilio risponde alle domande di Dante , in particolare, a quella dove gli chiede perchè le tombe sono vuote.

Come? Campo lunghissimo, inquadratura dall'alto a destra. Virgilio con la mano puntata verso l'alto come a significare il Giudizio Universale che verrà per tutti

Battute: V=" Tutti saran serrati quando di Iosafàt qui torneranno coi corpi che là hanno lasciati."

13-14.15.

Chi? Virgilio e Dante

Che cosa? Virgilio spiega a Dante quali anime sono condannate in quelle arche.

Come? Sky cam sull'estensione delle 1000 e più arche scoperchiate

Battute V=" Suo cimitero da questa parte hanno con Epicuro con tutti i suoi seguaci, che l'anima col corpo morta fanno."

1° 16-17-18

Chi?= Virgilio e Dante

Che cosa? Virgilio avendo indovinato il desiderio di Dante di incontrare Farinata gli dice di aspettare poichè tra un po' si avvererà.

Come? 1°: Campo lunghissimo, con ripresa a 360°carrellando da Virgilio alle tombe scoperchiate, a Dante, ritornando infine su Virgilio che parla

Battute V= " Però a la dimanda che mi faci quinc'entro satisfatto sarà tosto, e al disio ancor che tu mi taci".

2° 16-17-18.

Come? 2°: Primo piano di Virgilio

19-20-21

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Discutono

Come? Piano americano sui due di profilo mentre Dante risponde al suo Duca

Battute: Dante: "Buon Duca, non tegno riposto a te mio cuor se non pur mo a ciò disposto".

22-23-24-25-26-27

Chi? Farinata

Che cosa? Eccolo dunque l'atteso personaggio che Dante cercava ma che non ha ancora visto: è Farinata, che ha riconosciuto la sua parlata toscana e vuole parlare con questo visitatore conterraneo.
Come? Piano lungo frontale, centrata su una tomba tra le altre, con dissolvenza sulla figura di Farinata di cui non si notano ancora i particolari

Battute: "O Tosco che per la città del foco vivo ten vai così parlando onesto, piacciati di restare in questo loco. La tua loquela ti fa manifesto di quella nobil patria natio a la qual forse fui troppo molesto".

28-29-30

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Dante si accosta a Virgilio perchè ha sentito l'appello di Farinata ed è sorpreso
Come? Campo lungo che fa vedere Dante che si avvicina a Virgilio

Voce off: Subitamente questo suono uscìo
d'una de l'arche; però m'accostai, temendo, un poco più al duca mio.

31-32-33 1°

Chi? Virgilio e Dante

Che cosa? Virgilio punta il dito e dice di guardare là, dove c'è Farinata che si è alzato dalla tomba.

Come? primo piano su Virgilio che fa il gesto di indicare il dannato.

Battute: Ed el mi disse: «Volgiti! Che fai? Vedi là Farinata che s'è dritto: da la cintola in su tutto 'l vedrai».

31-32-33 2°

Come? Obliqua dall'alto, puntando su Dante che si gira e resta stupefatto per l' apparizione di Farinata.

34-35-36

Chi? Dante e Farinata

Che cosa? Dante cerca di fissare da vicino il dannato per vedere se è quello che lui spera di incontrare.

Come? Un primissimo piano su Dante

Voce off: Io avea già il mio viso nel suo fitto; ed ei s'ergea col petto e con la fronte com'avesse l'inferno a gran dispitto.

37-39

Chi? Virgilio e Dante

Che cosa? Virgilio spinge Dante verso Farinata.

Come? Obliqua dall'alto per cogliere l'insieme dei 3 personaggi che stanno su piani diversi: più in basso Farinata, dentro l'arca, eretto a metà; sul sentiero, che vagano tra le tombe, i 2 poeti

Voce off: E le animose man del duca e pronte mi pinser tra le sepolture a lui

Battute: " Le parole tue sien conte".

40-42

Chi? Dante e Farinata

Che cosa? Dante si trova al bordo della tomba di Farinata, che sdegnoso lo interroga sui suoi antenati.

Come? Dolly Cam fino al bordo della tomba da dove si erge il busto di Farinata, fino a zoomare il suo viso in un primissimo piano.

Battute: " Chi fuor li maggior tui?"

43-45

1)Chi? Dante e Farinata
1)Come?Obliquo dal basso che serve ad evidenziare una specie di ostilità del dannato, un disequilibrio della situazione

2) Chi? Farinata
2) Come? Primo piano frontale

1e 2)Che cosa? Dante risponde a Farinata che lo guarda sospettoso.

Voce off: Io ch'era d'ubidir disideroso, non gliel celai, ma tutto gliel' apersi; ond'ei levò le ciglia un poco in suso.

46-48-49-50-51a

Chi? Dante e Farinata

Che cosa? Parole di fuoco tra i due: uno conferma la sua iniziale ostilità ( Farinata); l'altro, Dante, risponde per le rime, come se da tanto tempo volesse togliersi questa soddisfazione.

Come? a) Obliqua laterale, per indicare il conflitto; b) Dettaglio

Battute: a) " Fieramente furo avversi a me e ai miei primi e a mia parte, sì che per due fiate li disperse".
b)"S'ei fur cacciati, ei tornar d'ogne parte», rispuos'io lui, "l'una e l'altra fiata; ma i vostri non appreser ben quell'arte".

52-54c

Chi? Cavalcante

Che cosa? questa apparizione di Cavalcante è un colpo di scena: interrompe il faccia a faccia tra i 2 avversari politici spuntando solo con la testa dalla stessa tomba di Farinata

Come? Laterale dal basso, con ripresa a 360° come a indicare che il vecchio si guarda intorno per vedere se c'è anche suo figlio Guido.

Voce off: Allor surse a la vista scoperchiata un'ombra, lungo questa, infino al mento: credo che s'era in ginocchio levata.

55-69d "

Chi? Cavalcante

Che cosa? Chiede dov'è suo figlio Guido e perchè Dante parla di lui al passato.

Come? Obliqua laterale dal basso con zoomate sempre più strette fino al dettaglio della bocca dell'affannato Cavalcante.

Battute: "Come? dicesti " egli ebbe"? Non viv'egli ancora? Non fiere li occhi suoi lo dolce lume?".

55-69d-bis
55-69d-bis2

70-72

Chi? Cavalcante

Che cosa? Sprofonda nella tomba

Come? Campo lungo: ripresa dall'alto in cui risalta la sua sparizione mentre Dante e Farinata li lasciamo immobili perchè Dante sta ancora rimuginando sulla risposta che non ha fatto in tempo a dare al padre del suo amico, mentre Farinata perchè sa che le questioni con Dante non sono ancora spiegate fino in fondo...

Voce off: Quando si accorse d' alcuna dimora ch'io faceva dinanzi a la risposta, supin ricadde e più non parve fora.

77-78

Chi? Farinata e Dante

Che cosa? Farinata ha rimuginato sulle parole di Dante e ammette il suo tormento per il trattamento subito, ma..

Come 1) Sky cam sulle tombe infuocate e scoperchiate , su Dante e Virgilio, e, a volo, sulla tomba di Farinata.
2) piano americano di Farinata

Battute: Farinata: " s'elli han quell'arte", disse, "male appresa, ciò mi tormenta più che questo letto".

79-81

Chi? Farinata e Dante

Che cosa?... ma adesso Farinata ripaga Dante con la famosa profezia dell'esilio

Come? Ripresa a schiaffo per mettere in risalto l'espressione di Farinata che scruta l'effetto su Dante delle sue parole terrificanti: l'esilio era infatti la peggior pena politica, sociale ed economica di quei tempi.
Battute: "Ma non cinquanta volte fiera accesa la faccia della donna che qui regge, che tu saprai quanto quell'arte pesa."

88-93

Chi? Farinata e Dante

Che cosa? Farinata si difende

Come? Primo piano di Farinata

Battute: "A ciò non fu' io sol", disse, "né certo sanza cagion con li altri sarei mosso. Ma fu' io solo, là dove sofferto fu per ciascun di tòrre via Fiorenza, colui che la difesi a viso aperto".

94-99

Chi? Dante

Che cosa? Dante chiede a Farinata di svelargli un mistero

Come? Angolazione obliqua laterale

Battute: "Deh, se riposi mai vostra semenza", prega' io lui, "solvetemi quel nodo che qui ha 'nviluppata mia sentenza.
El par che voi veggiate, se ben odo, dinanzi quel che 'l tempo seco adduce, e nel presente tenete altro modo".

100-102

Chi? Farinata e Dante

Che cosa? Farinata dice che può intravedere il futuro lontano ma solo come in una nebbia

Come? ripresa frontale con dissolvenza

Battute: "Noi veggiam, come quei c'ha mala luce, le cose", disse, "che ne son lontano; cotanto ancor ne splende il sommo duce."

106-108

Chi? Farinata

Che cosa? Farinata dice che tuttavia ignora il futuro prossimo

Come?ripresa laterale con zoomata sul viso di Dante che riflette sulla spiegazione del fenomeno

Battute: "Però comprender puoi che tutta morta fia nostra conoscenza da quel punto che del futuro fia chiusa la porta".

118-119-120.

Chi? Farinata

Che cosa? Farinata dà le ultime spiegazioni, ma ormai ha perso ogni interesse; risponde sintetico, per pura cortesia

Come? Piano americano su Farinata allargando con un campo lunghissimo sulle altre tombe

Battute: Dissemi: "Quì con più di mille giaccio: qua dentro e 'l secolo Federico, e 'l Cardinale; e de li altri mi taccio".

121

Chi? Dante

Che cosa? Anche Dante capisce che sta per finire questo incontro e che Farinata ha perso la sua iniziale motivazione; si sente come smarrito..

Come? Ripresa laterale da destra dalla tomba vuota fino a stringere verso il viso di Dante

Voce off: Indi s'ascose; e io inver' l'antico...

122-126

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Dante ricorre di nuovo a Virgilio per farsi rassicurare

Come? Piano lungo sui due poeti che si allontanano

Battute:... Poeta volsi i passi, ripensando a quel parlar che mi parea nemico. Elli si mosse; e poi, così andando, mi disse: "Perché se' tu sì smarrito?". E io li sodisfeci al suo dimando.

127-128-129.

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Virgilio rassicura Dante

Come? Ripresa dal basso obliquo sinistro

Battute: " Quando sarai dinnanzì al dolce raggio di quella al cui bell'occhi tutto vede da lei saprai di tua vita il raggio"

133-134-135-136.

Chi? Dante e Virgilio

Che cosa? Dante svolta le mura e va per un sentiero del bosco dietro Virgilio.

Come? Frontale, campo lunghissimo

Voce off: Appresso mosse a man sinistra il piede: lasciammo il muro e gimmo inver' lo mezzo per un sentier ch'a una valle fiede, che 'nfin là sù facea spiacer suo lezzo.


colonna destra