Vocazione di San Matteo - lettura dell'opera

La scena della Chiamata raffigura il momento in cui Gesù, accompagnato da San Pietro, invita Matteo a lasciare il suo lavoro di agente delle tasse e a seguirlo per diventare uno dei suoi Apostoli.

Matteo è seduto al lungo tavolo di una stanza spoglia. Il tavolo ha la funzione di banco dei debiti, la parete scalcinata è interrotta da una finestra con i vetri impolverati, che non rischiara l’interno.

E’ invece un raggio di luce che proviene da destra, tagliando in diagonale la scena, che illumina la stanza.

La luce assume un valore simbolico poiché è la grazia divina che irrompe nella vita quotidiana, portando la salvezza.

A destra, Caravaggio, dipinge Gesù in parte coperto da Pietro.

Il dito indice, alzato in un gesto di richiamo, è una citazione del celebre richiamo della Creazione di Adamo, dipinta da Michelangelo sulla volta della Sistina.

San Matteo risponde alla chiamata indicando se stesso.